Chi cerca trova…

Premetto che sono una persona abbastanza disordinata, ma sono anche parte di quella categoria che nel suo disordine riesce a trovare tutto. Il mio è un disordine composto, il che rende tutto paradossale. Come ovvio che sia, nella vita accumuliamo un sacco di oggetti ai quali siamo particolarmente legati. Molti sono oggetti che ricordano momenti bellissimi ed indimenticabili, altri ti trasmettono malinconia. Poi ci sono quelli che ti fanno soffrire. Nel mezzo, ci sono una miriade di oggetti che sono passati nel dimenticatoio, senza un perché.
Giusto ieri ero intenta a cercare un cd, per la precisione il cd dell’adsl, senza il quale non posso accedere alla chiave di rete. Ovviamente non l’ho trovato tutt’ora, ma mentre mettevo a soqquadro camera mia, mi sono imbattuta in diversi oggetti di cui ignoravo l’esistenza.

 

 

Apro il primo cassetto e trovo le lettere che mi scrivevo con le mie compagne di classe alle superiori. E ricordo quei momenti in cui passavo le mie giornate a raccontare i piccoli segreti da adolescente alle amiche del cuore, alle quali confidavo i miei dubbi, le incertezze, le paure, ma anche qualche discussione innocente. Quelli sì che erano bei momenti. Lì accanto, le cartoline scritte rigorosamente durante la pausa estiva, dove ci dicevamo: “mi manchi tu, ma non la scuola!” ahahahahah fantastico! Più sotto le foto delle gite: Praga, Madrid, Barcellona, momenti di spensieratezza immortalati in una polaroid che non fanno altro che ricordarti quanto tempo sia passato.

E poi ci sono altre cose che per me, in quel periodo, erano il mondo: un raccoglitore pieno di testi musicali, che collezionavo appassionatamente giorno dopo giorno e che usavo per cantare. La musica è sempre stata una delle componenti più importanti nella mia vita e quel raccoglitore ne è la prova.
Poi ho trovato un quaderno sul quale appuntavo i miei pensieri sparsi; talmente sparsi che occupavano una pagina sì e trenta no. Tutta questione mentale la mia. Decidevo di scrivere un pensiero su una pagina che raccoglieva il momento e non andava oltre. Il pensiero successivo quindi non avrebbe mai potuto costituire una compagine e si procedeva nel saltare pagine bianche. Probabilmente sono una pazza, ma ho sempre agito così e non mi posso cambiare ora.
Devo ammettere che, ogni volta che scovo questi piccoli reperti, mi addentro nel passato e cerco di avere una visione più matura del tutto e, spesso e volentieri, provo una enorme tenerezza nei miei confronti. Noto quello che è cambiato e maturato in me. Noto il passare del tempo, che inesorabilmente cambia tutto.
 È un percorso naturale che il più delle volte scorre impercettibile fino al giorno in cui ci si rende conto che non si è più nello stesso punto e che indietro non si torna. Il momento del sentimentalismo però è stato messo da parte perché dovevo giungere alla fine della mia missione, ovvero trovare il cd. Apro il secondo cassetto ed ecco che trovo scatoline con piccoli gioielli. Niente di che eh! Essenzialmente sono tutti preziosi di bigiotteria che all’epoca mi facevano impazzire. Anellini, braccialetti, collanine, tutte cose divenute superflue con la maggiore età, ma che in quel momento erano essenziali. Li ho indossati per anni interi senza mai separarmene, eppure ora riesco a farne a meno.
Io sono la tipica persona che usa poche cose, ma le usa in modo perpetuo. Se poi una cosa mi piace da morire, difficilmente me ne separo. Il lato positivo di questa ricerca è stata la riscoperta di una collana regalatami al mio diciottesimo compleanno, mai usata perché dimenticata. Poco male, ora potrò sfoggiarla con molta più consapevolezza e rispetto. C’è sempre il tempo per tutto!

Tutto questo mi ha fatto capire che la maggior parte dei giorni tutti questi oggetti mi passano indifferenti e spesso mi dimentico pure della loro esistenza (vedi collanina sopra). Di alcuni so per certo che si trovino esattamente dove li avevo lasciati; altri invece mi sorprendono perché mai avrei pensato di poterli riprendere tra le mani, anche solo per un attimo. 

La cosa certa è che non ho ancora ritrovato il cd!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: